Per me Marzo è stato un mese ricco di appuntamenti importanti che mi hanno portato fuori Napoli. Anche quest’anno grazie all’Accademia Pizzaioli ad Icif Brasile, Istituto di Cucina Italiana per stranieri e a C trade Gourmet, azienda di distribuzione prodotti alimentari di origine italiana che opera ormai da tanti anni in Brasile, ho preso parte come docente al corso di formazione per gli aspiranti pizzaioli brasiliani a San Paolo.

Sempre grande interesse da parte degli allievi che con molta attenzione hanno osservato il processo di realizzazione della pizza, dalla lavorazione dell’ impasto al condimento e alla cottura.

lavorazione pizza

 Il Brasile però stavolta non mi ha ospitato soltanto per il corso di formazione, qualche giorno prima sono stato protagonista di alcuni tutorial per pizzaioli del posto in due pizzerie di Riodejaneiro, Mamma Jamma Casa Shopping e La Pizzeria Capricciosa di Jardin Botanico, durante i quali ho esaltato non solo la lavorazione dell’impasto ma la qualità dei prodotti che utilizzo da sempre perché sono questi a rendere la Pizza, una pizza di qualità, le farine di Mulino Caputo e i Pomodori Ciao.

Infine, dopo il Brasile mi hanno atteso gli USA,  per la International  Pizza Expo a Las Vegas dove oltre a presenziare lo Stand Caputo ho preso parte parte alla competizione International Pizza Challenge con una pizza a base di salsa di pomodoro e mozzarella con l’aggiunta di salsiccia e funghi freschi che mi garantito un fantastico terzo posto.



*