Per la partenza ufficiale di Eataly Boston ho fatto assaporare la mia pizza al primo cittadino della città statunitense.

Come consuetudine all’apertura di tutti gli store Eataly nel continente americano, trascorro un bel po’ di tempo nelle pizzerie Rossopomodoro per gestire le attività e garantire il miglior avvio possibile.

Quello tra Eataly e il gruppo Rossopomodoro è un legame che dura dagli arbori della nascita del progetto, da quando accomunati dagli stessi valori e dallo stesso modo di intendere il “fare ristorazione” nacque la partnership tra le due importanti realtà.

In occasione dell’apertura di Eataly Boston a presenziare per il taglio ufficiale del nastro e dar ufficialmente il via a questa nuova avventura del mondo food, erano presenti il sindaco di Boston Marty Walsh, Linda Bastianich, Mario Batali cuoco e giornalista americano,i fratelli Adam e Alex Saper oltre al patron di Eataly, Nicola Farinetti.

img_7723davide-civitiello-sindaco-boston

Ho approfittato della presenza del primo cittadino per preparare appositamente per lui la mia pizza. Mentre passaggiava tra i differenti stores della struttura a portare il suo augurio personale, l’ho raggiunto e invitato ad assaporare la mia “creazione”. L’ha assaggiata con grande piacere e con aria sbalordita per la bontà della pizza l’ha definita “deliziosa”!

Credo che anche questa volta la mia pizza napoletana doc abbia conquistato un altro cuore (e palato) d’Oltreoceano
Una bellissima esperienza che conferma come la direzione intrapresa sia quella giusta poiché quando si lavora con passione i sacrifici si tramutano sempre in traguardi!

img_7721davide-civitiello-sindaco-boston
img_7724davide-civitiello-sindaco-boston

Ringrazio il sindaco Walsh per la sua visita e per il riconosciuto supporto nei nostri confronti e ringrazio tutto il team di Rossopomodoro Boston perché senza il contributo di ciascuno non sarebbe possibile alcun successo
Alla Prossima Boston!



*