Per la prima volta la città di Seoul in Korea ha ospitato la Caputo Cup, il campionato mondiale del pizzaiuolo trofeo Caputo.
L’evento di due giornate è stato organizzato dall’APN, Associaione Pizzaiuoli Napoletani e la collaborazione di Cheef Food,importatore di prodotti in korea, tra i prodotti presenti oltre a farina caputo e ciao pomodori, caffè kimbo, peroni e altri ancora.

partecipanti korea cup

Due giornate dedicate alla pizza napoletana, nella prima giornata un work shop dedicato all’impasto, al condimento e infine alla cottura, insomma ai tre processi fonadamentali per una pizza di qualità.
Nella stessa giornata 48 neopizzaiuoli koreani hanno sostenuto l’esame per entrare a far parte dell’Apn – Associalzione Pizzaiuoli napoletani, l’esame comprendeva il fare una pizza napoletana secondo la disciplinare sella categoria STG – Specialità tradizionale garantita e infine sono stati consergnati gli attestati dal presidente dell’Apn Sergio Miccu.

caputo cup work shop

Nella seconda giornata si è svolta la competizione, sono stati 40 i pizzaiuoli che hanno gareggiato sia per la categoria STG – Specialità tradizionale garantita e poi CLASSICA.
Per la categoria STG il vincitore è stato Kim Dony Ho di “Spaccanapoli” a seguire il secondo e terzo posto è stato assegnatom a Know Chang Bom do “Salluzzo” e Shin il Cheol di “The Kitchen Salvatore)
Quindi sarà Kim Dony Ho, il più giovane vincitore, ad essere ospitato al campionato mondiale che si terrà a NAPOLI per abire al tanto famifìgerato Trofeo Caputo.
Per la categoria CLASSICA invece il primo posto è stato assegnato a Jeon Jong Gyu di “Don Pasta” e a seguire Giovanni Oh di “The Kitchen Salvatore” e Lee Jin Hyung di “Pizzeria’O”.

A presto, o meglio alla prossima CAPUTO CUP!!!



*